Articoli

Ti proteggi? Non credo.

Non essere mai quello che sei. Non guardare mai negli occhi chi ti sta difronte. I tuoi occhi parlano, e spesso ti tradiscono. Non commettere l’errore di credere che tutto quello che dici possa essere preso per vero. Tu hai uno scudo, io no, almeno contro di te no. Non me lo hai mai detto. Non me ne hai dato il tempo. Non mi proteggo dalla cosa che più voglio, non mi proteggo da tutto quello che vivo. Proteggi te stesso e chi ti sta intorno, perché forse il male ci circonda, anche se non mi appartiene.

,

Sala da barba

Sala da Barba

Ripercorrere con la mente gli spazi di una volta. Ricordo ancora quella passeggiata, ricordo con chi stavo e di cosa si discuteva.

Tutto nella mia mente è rimasto a com’era, come quella insegna vecchia. Sala da Barba, il posto in cui ci si rilassa dopo una settimana di lavoro, o dove ci si può fare una chiacchierata fra amici. Vorrei poter tornare li, in quel posto incontaminato, con le stesse persone, ad osservare le persone di una volta.

Questa foto appartiene alle diverse foto “analogiche ” che ho conservato durante gli anni. Potrebbe essere la prima di una serie dedicate al mio passato su pellicola.

Sopravvivere

Sopravvivere

Fa caldo da queste parti, e si mangia poco.
Mi rendo conto solo ora cosa significa patire le pene dell’inferno.
Le mosche sono fastidiose, forse di più delle zanzare. Fra i due mali…
Ti vedo stanco, piccolo, ma stanco. Non ti aspetti niente dalla vita, ma qualcosa cerchi.
Vedo che continui a vivere, che a sopravvivere ci pensa tuo fratello…

Di notte

Ascolto la fiaba sussurrata dalla mia musa. Mi pare di sognare, rannicchiato in una scatola bianca, nascosto nei cassetti dell’anima. Io piccolo segreto di una vita ingrata. Sbadiglio dolce di chi aspetta il domani con attesa, e incessante desio. Affido a te, notte infinita, il sonno di lei… creatura dei sensi.

,

Jere jef un cortometraggio metà bianco e metà nero

Un progetto ambito e molto suggestivo il cortometraggio dal titolo Jere Jef, che sto per girare. Angelo Mozzillo, giovane regista nonché amico mio, mi ha voluto con se per questa nuova produzione tutta da scoprire…
Si tratta di un cortometraggio prodotto da Caserta Musica, del quale gireremo parte in Italia e in parte in Africa. Sono emozionato soltanto all’idea di scoprire cosa mi riserverà in continente nero e cosa mi lascerà questa nuova avventura. Con noi in questo viaggio ci sarà Edoardo Di Sarno che si occuperà delle riprese ed altri personaggi che conosceremo una volta arrivati li.
Il tutto viene reso ancora più interessante dal fatto che il progetto nasce per promuovere un’associazione umanitaria, I bambini d’Ornella, che lavora attivamente in quel territorio.
La partenza è prevista per il giorno 15 Aprile…
Cercherò di effettuare nuovi aggiornamenti.

Comincia così

Era da tempo che pensavo di mettere tutte le cose che mi riguardano in condivisione con gli altri. Questo ora potrebbe essere il caso giusto. La realizzazione di questo blog, è stata concepita in una delle tante notti insonne, passate a guardare il soffitto della mia stanza.
Il perché è molto semplice… “condividere”.
Da sempre incontro persone che mi chiedono cosa facessi nella vita, o cosa fosse il mio parere su un argomento, o cosa volessi fare da grande. Ecco arrivata la risposta, in questo contenitore di testi, idee, immagini, commenti, e tanto altro, posso finalmente mettere a deposizione di tutti, quello che veramente vivo.